Vieni a trovarmi sugli altri miei blog!

La scienza della libromania

lunedì 17 maggio 2010

LO SPLENDORE DELLA LUCE INTERFASICA

Ciò che resta sempre costante sul nostro piccolo pianeta e nell'Universo è la somma di massa ed energia.

“Nell’Altrodove, così come nel Verodove, la massa e l’energia sono lati del medesimo foglio ed al diminuire dell’una corrisponde l’aumento dell’altra e viceversa.

In ogni universo parallelo, la costante letargica della massa oscura è il componente essenziale della Teoria della luce interfasica. L’universo è composto quasi del 30% di materia oscura e del 65% di energia oscura – o “mancante” e perciò invisibile – ma individuabile in quanto segue le medesime leggi fisiche della materia visibile e, quindi, possiede le stesse caratteristiche di interazione con i corpi celesti.
La luce interfasica che – come ormai assodato – mantiene il suo stato fluido nel cosidetto limbo – ovvero in quella regione anomala dello spazio tra Verodove ed Altrodove – interagisce con la materia oscura in maniera peculiare. Essa la attraversa modificando la sua struttura temporale e creando così i presupposti dell’Anomalia temporale stessa. Tale alterazione è un fattore destabilizzante per il mondo del Verodove.
In questa collocazione va individuata la componente empatica dell’Altrodove.”

tratto da “L’ULTIMO ANTICO" – Ritorno ad Altrodove parte III”
Related Posts with Thumbnails