Vieni a trovarmi sugli altri miei blog!

La scienza della libromania

giovedì 3 febbraio 2011

A proposito del Print on Demand


Io non credo che la stragrande maggioranza di chi si rivolge al P.O.D. crede di aver trovato furbescamente la scorciatoia.

Bisogna vedere il P.O.D. anche in un'altra ottica: cosa vuole fare l'autore con il suo libro? Io ho pubblicato due miei libri con Boopen perché volevo un prodotto stampato di buona qualità anche per poche copie con l'unico fine di poter regalare il mio lavoro a quelle persone che mi conoscono e che ne sarebbero state interessate. Secondo me chi si rivolge a Boopen o a Lulù sa perfettamente che non potrà mai pretendere di sfondare con questo metodo. Nel mio caso, poi vedere il mio lavoro su carta mi ha spinto a partecipare al mio primo concorso letterario che aveva come premio la pubblicazione del romanzo vicitore: ho spedito un mio romanzo inedito che non ha vinto, ma si è piazzato fra i finalisti. E' stata una soddisfazione, certo, ma il fatto ha consolidato la mia idea che scrivere è, appunto, un sogno e che a volte per rializzarlo basta accontentarsi. L'importante è non farsi abbindolare, invece, dall'editoria a pagamento, che, come le cartomanti o i venditori di magici numeri del lotto, sono semplici società finalizzate a succhiare soldi.
Per me il P.O.D. - se è di qualità - è una soluzione per determinate aspettative. In fondo, ho letto alcuni libri di esordienti pubblicati con case editrici free che erano ciofeche senza punteggiatura e con grossolani errori di stampa al pari di altri pubblicati con Boopen, Lulù o in e-book. L'unica differenza è che con il P.O.D. sai esattamente cosa aspettarti: il tuo lavoro così com'è.
Certamente vedere un proprio libro in libreria, edito da una casa editrice free che ha fatto il suo lavoro bene, ha sempre il primo posto nella scala dei miei sogni, perché, a discapito degli e-book che saranno pure il futuro dell'editoria, il fascino di un libro stampato è inimitabile e irrinunciabile.

1 commento:

  1. Mi piace come scrivi. Cerca di insistere per cercare la pubblicazione con Sellerio, con Mondadori e con Feltrinelli. Prova a mandare una bozza delle cose che scrivi ad un autore noto chiedendo la sua opinione. Continuerò a leggerti con entusiasmo.
    Sai ho conosciuto quella collina che si affacciava magicamente sul mare, prima che si costruissero quei palazzi dell'Università... Abbracci. Domus

    RispondiElimina

Per favore, non inserire commenti offensivi o volgari, non spammare e non fare l'anonimo - ma dimmi invece il tuo pensiero e condividi le tue opinioni...

Related Posts with Thumbnails